Enciclopedia

Lingue del Benue-Congo -

Lingue del Benue-Congo , il più grande ramo della famiglia linguistica Niger-Congo, in termini di numero di parlanti, numero di lingue e ampia diffusione geografica, che si estende dal confine Benin-Nigeria attraverso la Nigeria e il Camerun attraverso l'Africa centrale fino a Africa orientale. Comprende tutti i paesi dell'Africa centrale e meridionale. Questa vasta area copre più della metà del terreno abitabile del continente e rappresenta una percentuale simile della popolazione, per un totale di almeno 500 milioni. Le 900 lingue del ramo Benue-Congo sono ulteriormente suddivise in 11 gruppi diseguali. Le lingue nei primi 10 di questi 11 gruppi sono parlate quasi interamente in Nigeria.

Kenya.  Donne keniote in abiti tradizionali.  Kenya, Africa orientaleQuiz Esplorare l'Africa: realtà o finzione? Il Cairo è la città più grande dell'Africa.

Oko e Ukaan-Akpes

Questi due gruppi insieme sono composti da tre lingue parlate da un numero relativamente piccolo di persone che vivono vicino alla confluenza dei fiumi Niger e Benue.

Defoid

Le lingue Defoid comprendono due gruppi: il cluster Akokoid di quattro lingue e il cluster Yoruboid molto più grande i cui membri principali sono Yoruba (20.000.000 di parlanti), Igala (1.000.000) e Itsekiri (Itsεkiri; 600.000). Lo yoruba è la lingua del Niger-Congo con il maggior numero di madrelingua. Sebbene lo swahili abbia un numero totale di parlanti maggiore, circa 35.000.000, la maggior parte di loro sono di seconda lingua. Una delle principali lingue della Nigeria, lo yoruba è parlato in tutta la Nigeria sud-occidentale e anche da un numero considerevole in Benin e Togo. Può essere considerato meglio come un gruppo dialettale che ha sviluppato una forma scritta standard. Yoruba ha sviluppato una vasta letteratura e ha il primo dizionario pubblicato (1843) e la grammatica (1852) scritti da un madrelingua, il vescovo Samuel Crowther,che nel 1884 tradusse anche la Bibbia in yoruba.

Edoid

Le 21 lingue Edoid sono parlate nel sud della Nigeria, principalmente nello stato di Bendel ma anche negli stati vicini. La famiglia Edoid può essere divisa in quattro principali gruppi di lingue. Delta-Edoid consiste di tre lingue; Edoid sudoccidentale, cinque lingue, la più grande delle quali è Urhobo (400.000); Edoid centro-settentrionale, sei lingue, di cui la principale è Edo (1.000.000 di parlanti); e l'Edoid nordoccidentale, sette lingue.

Nupoid

Le più grandi delle circa 17 lingue Nupoid sono Nupe (1.000.000), Gbagyi (700.000) ed Ebira (1.000.000). Sono parlati nell'area a nord e ad ovest della confluenza dei fiumi Niger e Benue.

Idomoide

Le otto lingue idomoidi si trovano nella Nigeria centrale, principalmente a sud del fiume Benue a sud-ovest di Makurdi, ma tre lingue sono a nord del fiume. La lingua principale è Idoma (700.000).

Igboid

Le lingue igboidi si trovano nella Nigeria sud-orientale e contano circa 20 milioni di parlanti, con almeno un altro milione di parlanti di seconda lingua. Gli oltre 50 dialetti igboidi sono stati variamente raggruppati in sette gruppi dialettali principali. A causa della notevole diversità, una forma scritta standard è stata lenta a svilupparsi, ma ora sta emergendo basata sui dialetti Owerri e Umuahia.

Kainji

Le 40 lingue Kainji sono sparse su un'ampia area dal Lago Kainji a nord-ovest fino alla parte settentrionale dell'altopiano di Jos. Queste lingue sono parlate da piccoli gruppi con meno di 100.000 parlanti, molti dei quali sono molto più piccoli.

Platoide

Le 50 lingue platoidi sono parlate nell'area dell'altopiano di Jos a sud della valle del fiume Benue e attraverso il fiume a sud-est. Anche queste lingue sono parlate principalmente da piccoli gruppi, sebbene alcuni gruppi siano più grandi, ad esempio Jju o Kaje (300.000), Birom (200.000) e Tarok (150.000).

Cross River

Le 60 lingue di Cross River si trovano intorno al Cross River nel sud-est della Nigeria e ad ovest verso il delta del Niger. La più grande di queste lingue è Ibibio, che insieme al suo cugino scritto, Efik, ha circa 3.500.000 parlanti. Altre lingue con più di 100.000 parlanti sono Anang, Khana, Ogbia, Loko, Mbembe, Obolo e Gokana.

Bantoide

L'undicesimo gruppo all'interno del Benue-Congo, Bantoid, è di gran lunga il più grande non solo nel Benue-Congo ma nel Niger-Congo nel suo complesso. Le sue 700 lingue sono parlate dalla Nigeria orientale attraverso il resto dell'Africa centrale, orientale e meridionale.

Le lingue bantoide sono divise in un gruppo settentrionale e un gruppo meridionale. Il bantoide settentrionale è composto da 15 piccole lingue parlate nella Nigeria orientale e nel Camerun centrale. Il Bantoide meridionale comprende 11 sottogruppi, di cui Bantu è il più grande. Gli altri 10 sottogruppi sono costituiti da più di 100 lingue parlate nella Nigeria orientale e nel Camerun. Questa è un'area di grande frammentazione linguistica con decine di lingue parlate in un'area relativamente piccola. Il sottogruppo più numeroso in termini di popolazione è Tivoid, con 19 lingue; la lingua Tiv ha circa 2.500.000 parlanti. Più tipico è un altro sottogruppo, i Wide Grassfields in Camerun, con circa 40 lingue, solo due delle quali hanno più di 250.000 parlanti e la maggior parte meno di 50.000.

Delle oltre 500 lingue bantu, 47 sono parlate da più di 1.000.000 di persone e, di queste, 21 hanno più di 3.000.000 di parlanti. Gli oratori Zulu sono 9.000.000; Ruanda 8.000.000; Shona, Kongo e Xhosa 7.000.000 ciascuno; Luba 6.300.000; Rundi 6.000.000; e Kikuyu, Makua, Nyanja, Swahili e Sukuma ciascuno più di 5.000.000. Da segnalare anche il ganda, che con 3.000.000 di parlanti è la lingua più numerosa dell'Uganda; Altoparlanti Umbundu (4.000.000) e altoparlanti Mbundu (3.000.000), che insieme costituiscono più del 60% della popolazione dell'Angola; Sotho, che ha due dialetti generalmente trattati come lingue separate, Sotho settentrionale (3.800.000) e Sotho meridionale (4.000.000); e Kituba, un creolo basato principalmente sul Kongo, con circa 4.000.000 di parlanti di prima lingua e più di altri 1.000.000 di parlanti di seconda lingua.

Di particolare importanza è lo swahili, una lingua franca che ha 5.000.000 di madrelingua ma circa 30.000.000 di seconda lingua. È utilizzato in un'ampia area della Tanzania, Kenya, Uganda e Congo orientale (Kinshasa). Un'altra lingua che si è sviluppata come lingua franca è il lingala, ampiamente utilizzato in Congo (Brazzaville) e Congo (Kinshasa), con circa 9.000.000 di parlanti (compresi quelli di seconda lingua).