Enciclopedia

The Dybbuk - gioco di Ansky -

Il Dybbuk , dramma espressionista in quattro atti di S. Ansky, rappresentato nel 1920 in yiddish come Der Dibek e pubblicato l'anno successivo. Originariamente intitolato Tsvishn Tsvey Veltn ("Between Two Worlds"), lo spettacolo era basato sul concetto mistico del folklore ebraico Ḥasidico del dybbuk, uno spirito umano disincarnato che, a causa dei peccati precedenti, vaga irrequieto finché non trova un rifugio nel corpo di una persona vivente. Lo spettacolo è stato tradotto in diverse lingue.

La trama è incentrata su una giovane donna, Leah, che il giorno del suo matrimonio è posseduta da un dybbuk. Questo dimostra di essere nientemeno che lo spirito di Channon, un giovane studioso Ḥasidico che l'aveva amata e che era morto dopo aver appreso del suo fidanzamento con un altro uomo. Il dybbuk, che può essere espulso solo con l'esorcismo, all'inizio rifiuta di lasciare Leah ma alla fine viene convinto a farlo. Alla fine Leah muore, e la sua anima e quella di Channon si alzano e si uniscono per sempre.

Questo articolo è stato recentemente rivisto e aggiornato da Kathleen Kuiper, Senior Editor.